Passa alle informazioni sul prodotto
1 su 9

-

AEGLE MARMELOS (BAEL)

AEGLE MARMELOS (BAEL)

Prezzo di listino €15,00 EUR
Prezzo di listino Prezzo scontato €15,00 EUR
In offerta Esaurito
Imposte incluse.

TEMPERATURA MINIMA SOPPORTATA +3°C

(DATO RIFERITO A PIANTA ADULTA IN CONDIZIONI OTTIMALI DI UMIDITA' E SUOLO)

 

DA WIKIPEDIA

Aegle marmelos , comunemente noto come bael (o bili [4] o bhel [5] ), anche mela cotogna del Bengala , [2] mela dorata , [2] arancia amara giapponese , [6] mela nocciola [7] [8] o legno il melo , [6] è una specie di albero originario del subcontinente indiano e del sud-est asiatico . [2] È presente in India , Pakistan , Bangladesh , [9] Sri Lanka e Nepal come specie naturalizzata . [2] [9] L'albero è considerato sacro dagli indù e dai buddisti .

Descrizione 

L'Aegle marmelos è un arbusto deciduo o albero di piccole e medie dimensioni, alto fino a 13 metri (43 piedi) con rami sottili pendenti e corona piuttosto aperta e irregolare. [10]

Corteccia  

La corteccia è marrone chiaro o grigiastra, liscia o finemente fessurata e sfaldata, armata di lunghe spine dritte, 1,2–2,5 centimetri ( 1 ⁄ –1 pollice) singolarmente o in coppia, spesso con linfa viscida che fuoriesce dalle parti tagliate. La gomma è anche descritta come una linfa chiara e gommosa, simile alla gomma arabica, che trasuda dai rami feriti e pende in lunghi filamenti, diventando gradualmente solida. All'inizio è dolce e poi irrita la gola. [8]

Foglie 

La foglia è trifogliata, alternata, ogni fogliolina è lunga 5–14 cm ( 2–5+1 ⁄ 2  pollici) x2–6 cm ( 3 ⁄ 4 – 2+1 ⁄  in), ovato con punta affusolata o appuntita e base arrotondata, non dentato o con denti poco profondi e arrotondati . Le foglie giovani sono di colore verde chiaro o rosato, finemente pelose mentre quelle mature sono di colore verde scuro e completamente lisce. Ogni foglia ha 4-12 paia di nervature laterali unite al margine.

Fiori 

I fiori sono lunghi da 1,5 a 2 cm, di colore verde chiaro o giallastro, dolcemente profumati, bisessuali, in brevi grappoli pendenti non ramificati all'estremità dei ramoscelli e all'ascella delle foglie. Di solito appaiono con foglie giovani. Il calice è piatto con 4(5) piccoli denti. I quattro o cinque petali di 6–8 millimetri ( 1 ⁄ 4 – 3 ⁄ 8  pollici) si sovrappongono sul bocciolo. Molti stami hanno filamenti corti e antere di colore marrone chiaro e di stile corto. L'ovaio è di colore verde brillante con un disco poco appariscente.

Frutta 

Il frutto ha tipicamente un diametro compreso tra 5 e 10 cm (2 e 4 pollici). [11] Ha forma globosa o leggermente piriforme, con crosta spessa e dura, che non si spacca durante la maturazione. Il guscio legnoso è liscio e di colore verde, grigio fino a completa maturazione quando diventa giallo. All'interno ci sono da 8 a 15 o 20 sezioni piene di polpa di arancia aromatica, ciascuna sezione con da 6 (8) a 10 (15) semi appiattiti-oblunghi ciascuno lungo circa 1 cm, portanti peli lanosi e ciascuno racchiuso in un sacco di mucillagine adesiva e trasparente che solidifica durante l'essiccazione. Il numero esatto di semi varia in diverse pubblicazioni. Il frutto impiega circa 11 mesi per maturare sull'albero, raggiungendo la maturità a dicembre. [11] Può raggiungere le dimensioni di un grande pompelmo o pomelo , e alcuni sono anche più grandi. Il guscio è così duro che deve essere rotto con un martello o un machete . La polpa fibrosa di colore giallo è molto aromatica. È stato descritto come il sapore di marmellata e l'odore di rose. Boning (2006) indica che il sapore è "dolce, aromatico e gradevole, anche se piccante e leggermente astringente in alcune varietà. Assomiglia a una marmellata fatta, in parte, con agrumi e, in parte, con tamarindo". [12] Numerosi semi pelosi sono incapsulati in una mucillagine viscida .

Chimica modifica ]

L'albero di bael contiene furocumarine , tra cui lo xantotoxolo e l'estere metilico dell'alloimperatorina, oltre a flavonoidi , rutina e marmesina ; una serie di oli essenziali; e, tra i suoi alcaloidi, á -fargarina(= allocriptopina ), O -isopentenilhalfordinolo, O -metilhafordinolo. [13] L'aegelina (N-[2-idrossi-2(4-metossifenil)etil]-3-fenil-2-propenammide) è un costituente che può essere estratto dalle foglie di bael. [14] [15]

L'eglemarmelosina, formula molecolare C 16 H 15 NO 2 [α] 27 D +7,89° ( c 0,20, CHCl 3 ), è stata isolata come olio viscoso arancione. [16]

Tassonomia

Bael è l'unico membro del genere monotipico Aegle . [9]

Abitudine e habitat 

Tronchi e foglie di bael indiano (Aegle marmelos) nel Bengala Occidentale , India.

L'Aegle marmelos è originario del subcontinente indiano e del sud-est asiatico ed è coltivato in tutto lo Sri Lanka , il Tamilnadu , la Tailandia e la Malesia . [2] Si verifica nelle foreste secche e aperte su colline e pianure ad altitudini comprese tra 0 e 1.200 m (0-3.937 piedi) con precipitazioni medie annue di 570-2.000 mm (22-79 pollici). [8] [9] In India ha la reputazione di essere in grado di crescere in luoghi dove altri alberi non possono. Gestisce un'ampia gamma di condizioni del terreno ( intervallo di pH 5–10), tollera il ristagno idrico e ha una tolleranza alla temperatura insolitamente ampia da -7–48 ° C (19–118 ° F). [9] Richiede una stagione secca pronunciata per dare frutti.

Ecologia 

L'albero è una pianta alimentare larvale per le seguenti due farfalle indiane a coda di rondine : la farfalla del tiglio ( Papilio demoleus ) e la farfalla mormone comune ( Papilio polytes ).

Tossicità

L'Aegeline è un noto costituente della foglia di bael e viene consumato come integratore alimentare con l'intento di produrre perdita di peso. [14] [15] Nel 2013, la Food and Drug Administration (FDA), i Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC), il Centro di sorveglianza sanitaria delle forze armate del Dipartimento di difesa e i funzionari sanitari statali e locali delle Hawaii hanno identificato un'epidemia di 97 persone con epatite acuta non virale emersa per la prima volta alle Hawaii. Settantadue di queste persone avevano riferito di aver utilizzato l' integratore alimentare contenente aegelina, chiamato OxyElite Pro, prodotto dalla società di Dallas , USPlabs. [14] [17] La ​​FDA aveva precedentemente preso provvedimenti contro una precedente formulazione di OxyElite Pro perché conteneva dimetilamilamina , uno stimolante che la FDA aveva stabilito essere un adulterante se incluso negli integratori alimentari e che poteva causare ipertensione e portare ad attacchi di cuore, convulsioni, disturbi psichiatrici e morte. [17] USPlabs ha successivamente riformulato questo prodotto senza informare la FDA o presentare i dati di sicurezza richiesti per un nuovo ingrediente dietetico. [17]

I medici del Liver Center del Queen's Medical Center che indagavano sui primi casi alle Hawaii hanno riferito che tra maggio e settembre 2013, otto individui precedentemente sani si sono presentati al loro centro affetti da un danno al fegato indotto da farmaci. [14] [18] Tutti questi pazienti avevano utilizzato OxyElite Pro riformulato, che avevano acquistato da diverse fonti e che aveva numeri di lotto e date di scadenza diversi, a dosi comprese nelle raccomandazioni del produttore. [14] [18] Tre di questi pazienti hanno sviluppato un'insufficienza epatica fulminante, due sono stati sottoposti a trapianto urgente di fegato e uno è deceduto. [14] [18] Il numero di tali casi alla fine salirebbe a 44 alle Hawaii. [14] [18] Nel gennaio 2014, i leader del Queen's Liver Center hanno informato i legislatori statali che erano quasi certi che l'egelina fosse l'agente responsabile di questi casi, [19] ma il meccanismo con cui l'egelina può danneggiare il fegato non è stato chiarito. isolato. [14]

Utilizza 

Foglie usate nel culto del lingam , l'icona di Shiva

Culinario

Ricchi di vitamina C , [11] i frutti possono essere consumati freschi dagli alberi o dopo essere stati essiccati [20] e trasformati in caramelle, caramelle mou , polpa in polvere o nettare . [9] Se fresco, il succo viene filtrato e zuccherato per ottenere una bevanda simile alla limonata . [11] Può essere trasformato in sharbat , chiamato anche Bela pana , una bevanda. La Bela Pana prodotta in Odisha contiene formaggio fresco, latte, acqua, polpa di frutta, zucchero, pepe nero tritato e ghiaccio. Si mescola il Bæl pana , una bevanda composta dalla polpa con acqua, zucchero e succo di cedro , si lascia riposare qualche ora, si filtra e si mette nel ghiaccio. Un grande frutto di bael può produrre cinque o sei litri di sharbat. Se il frutto deve essere essiccato, solitamente viene affettato ed essiccato al sole. Le fette dure e coriacee vengono poi immerse in acqua. Le foglie e i piccoli germogli vengono consumati come insalata . I frutti del bael sono di uso dietetico e la polpa del frutto viene utilizzata per preparare prelibatezze come murabba , budini e succhi.

Medicina tradizionale 

Le foglie, la corteccia, le radici, i frutti e i semi vengono utilizzati nella medicina tradizionale per trattare varie malattie, [9] sebbene non vi siano prove cliniche che questi metodi siano sicuri o efficaci. citazione necessaria ]

Nella cultura 

Bael è considerato uno degli alberi sacri degli indù [21] (conosciuto in sanscrito come बिल्व bilva [22] ) quindi viene utilizzato nei riti rituali. [23] [24] La prima prova dell'importanza religiosa del bael appare nello Sri Sukta del Rigveda , che venera questa pianta come residenza della dea Lakshmi , la divinità della ricchezza e della prosperità. [25] Gli alberi di Bael sono anche considerati un'incarnazione della dea Sati . [26] Gli alberi Bael possono essere solitamente visti vicino ai templi indù e ai loro giardini domestici. Si ritiene che Shiva ami gli alberi di bael al punto da guadagnarsi l'epiteto बिल्वदण्ड Bilvadaṇḍa o "bel- bastone ". [22] Le sue foglie e i suoi frutti svolgono ancora un ruolo principale nel suo culto, perché la tripla forma della foglia simboleggia il suo tridente . [28]

Nella pratica tradizionale delle religioni indù e buddista da parte delle persone della cultura Newar del Nepal , l'albero di bael fa parte di un rituale di fertilità per le ragazze noto come Bel Bibaaha . Le ragazze sono "sposate" con il frutto del bael; finché il frutto viene tenuto al sicuro e non si rompe mai, la ragazza non potrà mai rimanere vedova, anche se il marito umano muore. Questo è un rituale che garantisce l'elevato status delle vedove nella comunità Newar rispetto ad altre donne in Nepal. [29]

Shipping & Returns

Dimensions

Care Instructions

Visualizza dettagli completi